Consecutio temporum

Consecutio temporum… facile o difficile?

 

Alle prese con la traduzione, spesso ci imbattiamo in problemi relativi alla consecutio temporum, e magari si limitassero alla sola traduzione!!!
L’espressione consecutio temporum infatti trova spazio anche nella grammatica italiana proprio per indicare quelle norme che regolano la concordanza dei tempi verbali tra proposizioni subordinate e la proposizione reggente, soprattutto nel caso delle proposizioni oggettive.
In effetti regolano quei rapporti di contemporaneità, anteriorità e posteriorità che sono il fulcro stesse delle azioni indicate dai predicati.

 

Consecutio temporum tradotto letteralmente sarebbe “correlazione dei tempi” e indica proprio quelle norme che regolano in latino il rapporto dei tempi tra subordinata e reggente. Una rinfrescatina è d’uopo così da muoverci con più facilità in seguito.
Dobbiamo ricordare la classificazione dei tempi tra:

  • principali (presente, perfetto logico, futuro semplice e anteriore)
  • storici (imperfetto, perfetto, piuccheperfetto)

 

Detto ciò, ti proponiamo un rapido schema, perché sappiamo quanto possa esserti utile nell’apprendimento della regola!

 

 

Consecutio temporum col congiuntivo

 

La maggior parte delle subordinate in latino presentano il verbo al modo congiuntivo, partiamo proprio da qui:

Reggente Subordinata

Contemporaneità Anteriorità Posteriorità
Tempi principali Congiuntivo presente Congiuntivo perfetto Perifrastica attiva

con sim

Tempi storici Congiuntivo imperfetto Congiuntivo piuccheperfetto Perifrastica attiva con essem

 

 

e con l’indicativo

 

All’indicativo dovrebbe risultare tutto relativamente più semplice, eppure te lo riportiamo scansionato per ogni caso così da non incorrere in futuri errori!

  • Contemporaneità
Frase reggente Frase subordinata Esempio
Presente Presente Dico quod sentio
Imperfetto Imperfetto (o perfetto) Dixi quod sentiebam
Futuro semplice Futuro semplice Dicam quod sentiam

 

 

  • Anteriorità
Frase reggente Frase subordinata Esempio
Presente Perfetto Dico quod sensi
Imperfetto/Perfetto piuccheperfetto Dicebam/dixi quod senseram
Futuro semplice Futuro anteriore Dicam quod sensero

 

 

  • Posteriorità
Frase reggente Frase subordinata Esempio
Presente Presente della perifrastica attiva Dico quod scripturus sum
Imperfetto, perfetto, piuccheperfetto Imperfetto della perifrastica attiva Dixi quod scripturus eram
Futuro Futuro della perifrastica attiva Dicam quod scripturus ero

 

 

Ti consigliamo di approfittarne per fare un buon ripasso delle quattro coniugazioni in latino.

Share with:


3 Aprile 2020

0 responses on "Consecutio temporum"

Leave a Message

Greco e latino Copyright © 2020 Service hde P.IVA 07611461216 Tutti i diritti riservati

      logo service hde piccolo