Guida rapida ai dialetti greci

Share with:


I dialetti greci

 

Prima di parlare dei dialetti greci, occorre ricordare che ci è già capitato di presentare la lingua greca, motivando la scelta nella descrizione della sua millenaria storia.
Soprattutto ci siamo interessati della scrittura, riferendoci a diversi momenti in cui è stato possibile indicare diverse tecnologie tanto nei mezzi quanto nei fini della comunicazione visiva. Completiamo questa panoramica dedicando questo intervento ai dialetti letterari greci. Ci avrai fatto caso anche tu: traduce, capita sovente di imbattersi in una forma dialettale dovuta soprattutto alle origini dell’autore – una di quelle cose che semmai impariamo a memoria per l’interrogazione, e non riusciamo a ricavare le informazioni dal testo in greco. Partiamo con una citazione dal testo Lineamenti di storia della lingua grecai di Antoine Meillet:

 

Le forme sotto cui il greco si presenta sono diverse. Dall’inizio della tradizione, ogni regione, ogni città ha una varietà propria, ed è questa parlata locale che, quasi dappertutto, si trova scritta negli atti ufficiali o privati. Ogni genere letterario ha inoltre una propria lingua e si può dire che quasi ogni scrittore usa questa lingua in modo individuale. Esistono, almeno nell’epoca più antica, il VI e il V sec. a. C., queste tante varietà di greco, quanti sono i testi. Queste diverse forme che il greco presenta sin dall’inizio dell’età storica si raggruppano in un piccolo numero di unità cui diamo il nome di dialetti.

Si possono distinguere cinque gruppi dialettali fondamentali:

  • Dialetti ionico- attici (attica, Asia Minore, alcune isole dell’Egeo, Eubea)
  • Dialetti eolici meridionali (micenea, arcadico-cipriota, panfilio)
  • Dialetti eolici settentrionali (Lesbo, costa asiatica antistante Lesbo, Tessaglia, Beozia)
  • Dialetti dorici occidentali (focide, Locride, Elide, Epiro, Acarnania, Etolia)
  • Dialetti dorici meridionali (Peloponneso, cicladi meridionali, Doride d’asia, Creta, Cirene).

 

Dialetti greci letterari

E tra questi distinguiamo – e questo ciò che ci interessa sul serio – i seguenti dialetti letterari:

  • IONICO: la antica lingua di Omero, Esiodo e della poesia epica poco successiva; una lingua letteraria e poetica, non parlata. Nella forma più recente è propria della prosa di Erodoto
  • ATTICO: la lingua dei tragici (Eschilo, Sofocle, Euripide), dei comici (Aristofane), dei filosofi (Platone, Aristotele), degli storici, degli oratori…ebbe tale importanza da essere considerato la lingua greca – quasi il nostro toscano.
  • DORICO: la lingua della lirica corale (Alcmane, Pindaro, Bacchilide, Stesicoro, Ibico e cori della tragedia attiva;
  • EOLICO: la lingua della lirica monodica (Alceo, Saffo)

Con la conquista di Alessandro Magno (alla fine del IV sec. a.C.) la lingua greca si afferma in tutto il mondo orientale da diventare così una lingua comune (κοινή διάλεκτος o κοινή) su base essenzialmente attica, con influssi tuttavia degli altri dialetti, specialmente quello ionico.

Share with:


21 Agosto 2019

0 responses on "Guida rapida ai dialetti greci"

Leave a Message

Greco e latino Copyright © 2019 Service hde P.IVA 07611461216 Tutti i diritti riservati

      logo service hde piccolo PayPal_carte di credito