Miti e leggende

Miti e leggende

(a cura di Antonio Mastrogiacomo docente)

 

 

Un tempo, tra i cartoni animati che animavano il risveglio dei vostri genitori, miti e leggende trovavano spazio in diverse formule grazie a storici programmi come Pollon, i cavalieri dello zodiaco e tutti gli altri personaggi nati dalla fantasia di autori, in buona parte nipponici. Roba da stentare a crederci, i giapponesi si preoccupano di guidarci nella conoscenza della cultura occidentale, e proprio da loro vogliamo partire: dalla cima dell’Olimpo, dalla magica città.

 

Conoscete questa sigla?

 

Miti e leggende non tramontano mai

 

Gli dei erano dei veri bricconcelli, ci sarebbe da deliziarsi leggendo le loro mirabili peripezie, se ne inventavano di tutti i colori, spacciandosi in diverse sembianze: sugli altri, Zeus è davvero il capofila di questa condizione, cui si aggiungono tutti gli altri che si fanno i dispetti tra loro – meglio non farlo notare, ma ci somigliano proprio.

Gli dei somigliano agli uomini, quasi a significare un cordone ombelicale che li lega: continua propriamente ancora oggi questo rapporto, non facendo forse riferimento agli dei greci, ma ad altri miti che nel consumo possono quanto meno riconoscersi.
Non c’è uno stralcio di produzione ancora oggi disponibile nei musei, nelle antologie e nelle trasmissioni televisive che non faccia riferimento a questi miti e leggende, disseminati come sono nella cultura tutta di questa popolazione.

Poco alla volta proveremo a mappare un dizionario mitologico.
Continuate a seguire questa pagina del nostro sito, ma prima iniziamo dalle presentazioni: miti e leggende sono racconti fantastici che narrano le origini, le vicende, la storia di un gruppo sociale.

 

 

Differenza tra miti e leggende

 

Prima di essere scritti, miti e leggende sono stati raccontati a voce e nel tempo hanno perso una precisa configurazione storica e geografica.

Il racconto mitologico generalmente tenta di dare una spiegazione alle forze che regolano la natura, ai fenomeni e alle leggi della vita: la nascita, la crescita, la morte.
Ma la principale caratteristica del mito è costituita dalla presenza nel racconto delle figure divine, che agiscono compiendo azioni eccezionali, al di là dei limiti del tempo e dello spazio. I miti sono quindi racconti di magia, ma essi hanno in sé elementi di verità e di religiosità. Sono storia vera perché aderenti alle tradizioni del gruppo di appartenenza, ma anche sacri poiché in essi vi si riconoscono tutti coloro che partecipano alle stesse emozioni religiose.

Anche le leggende traggono il loro contenuto dalle vicende di una comunità, da eventi che si presumono realmente accaduti, da fatti storici. Ma, a differenza dei miti, le leggende hanno una collocazione più precisa nel tempo, una maggiore determinazione di luoghi, date e personaggi. Ciò non priva i racconti di elementi incredibili, ma impedisce alla narrazione di circondarsi dell’alone di mistero e di sacra religiosità caratteristico dei racconti mitologici.

Questo tipo di narrazione appartiene a un genere popolare che più degli altri veniva raccontato per le vie e per le piazze.
Intorno a uno stesso evento ciascuna regione, ciascun paese ha elaborato la «sua» leggenda inserendo notizie e aggiungendo informazioni diverse.

 

In questi racconti fantastici perciò ognuno può ritrovare qualcosa di magico che lo ricollega alla propria terra.

 

 

Share with:


21 Maggio 2020

0 responses on "Miti e leggende"

Leave a Message

Greco e latino Copyright © 2020 Service hde P.IVA 07611461216 Tutti i diritti riservati

      logo service hde piccolo