I verbi deponenti e semideponenti in latino

I verbi deponenti e semideponenti in latino

 

I verbi deponenti presentano forma passiva, ma significato attivo.

Anch’essi hanno le 4 coniugazioni:

I) Hortor, hortaris, hortatus sum, hortari (esortare)

II) Vereor, verēris, veritus sum, verēri (temere)

III) Sequor, sequěris, secūtus sum, sequi (seguire)

IV) Largior, largīris, largītus sum, largīri (donare)

I verbi deponenti seguono quindi la coniugazione passiva dei verbi regolari e si sviluppano solo sul tema del presente e quello del supino.

 

OSSERVAZIONI

Cinque modi hanno la forma attiva e il significato attivo:

1.Il participio presente (hortans, hortantis: “che esorta”);

2.Il participio futuro (profecturus: “che sta per partire”, “che è destinato a partire”)

3. L’infinito futuro: hortaturum, am, um, esse (“stare per esortare”);

4.Il gerundio (hortandi: “di esortare”);

5.Ilsupino in–um (hortatum: “a,per esortare”)

 

Due modi dei verbi deponenti transitivi hanno forma passiva e significato passivo:

1.Il gerundivo (hortandus, a, um: “che deve essere esortato”);

2.Il supino in–u (hortatu:”a essere esortato”)

 

Segue una lista comprensiva di tutti i verbi deponenti.

 

 

consiglioTi consigliamo di memorizzare il maggior numero di verbi, un po’ come consigliamo di fare per i verbi greci.

 

 

Lista verbi deponenti latini

 

admiror: mi meraviglio

conor: sforzarsi

hortor: esortare

imitor: imitare

miror: sorprenderso

Moror: indugiare

Precor: augurarsi

Confiteor: confessarsi

Fateor: confessarsi

intueor: guardarsi intorno

Misereor: avere compassione

Polliceor: offrirsi

Reor: pensare

Tueor: vedere con attenzione

Vereor: venerare

Adipiscor: impossessarsi

Irascor: adirarsi

Fruor: usufruire

Loquor: parlare

Nascor: nascere

Obliviscor: dimenticare

Nitor: appoggiarsi

Proficiscor: partire

Queror: lamentare

Revertor: tornare indietro

Sequor: seguire

utor: servirsi

vescor: godere di

experior: sforzarsi

mentior: mentire

orior: sorgere

potior: impadronirsi

morior: spegnersi

patior: soffrire

gradior: avanzare

aggredior: avvicinarsi

congredior: incontrarsi

egredior: uscire

ingredior: entrare

progredior: procedere

regredior: tornare indietro

transgredior: oltrepassare

 

 

I verbi semideponenti

 

Possiamo dire che sono dei “deponenti a metà”: hanno forma attiva e significato attivo nel presente e nei tempi da esso derivati, forma passiva con significato attivo nel perfetto e nei tempi da questo derivati.

audeo, es, ausus sum, audēre

gaudeo, es, gavīsus sum, gaudēre

soleo, es, solĭtus sum, solēre

fido, is, fisus sum,fiděre

confido, is, confisusu sum, confiděre

diffido, is, diffisus sum, diffiděre

 

Le forme attiva e passiva corrispondono a quelle italiane.
La forma deponente è propria di alcuni verbi che hanno forma passiva, ma significato attivo.

Ricorda inoltre come alcuni verbi, chiamati semideponenti, presentano una flessione attiva nei tempi derivati dal tema del presente e una flessione deponente in quelli derivati dal tema del perfetto.

Più precisamente i deponenti rappresentano, almeno in origine, una classe di verbi fondamentalmente intransitivi, che si organizzano in una categoria la cui motivazione semantica sottende anche al comportamento di quegli intransitivi dell’italiano che vanno sotto il nome di inaccusativi (verbi come ‘andare’, ‘crescere’, ‘ricordarsi’, la cui principale caratteristica distintiva consiste nell’utilizzare l’ausiliare ‘essere’ per la formazione dei tempi composti).

 

Come cercare i verbi deponenti sul vocabolario?

 

Per identificare i verbi deponenti le informazioni fondamentali sono

a. la prima e la seconda persona singolare del presente indicativo,

b. la prima persona del perfetto indicativo,

c. l’infinito presente.

22 Aprile 2021

0 responses on "I verbi deponenti e semideponenti in latino"

Leave a Message

Greco e latino Copyright © 2021 Service hde P.IVA 07611461216 Tutti i diritti riservati