La Magna Grecia

La Magna Grecia

(a cura di Antonio Mastrogiacomo)

 

 

C’è più gusto ad essere Italiani, recita lo slogan di una bevanda che d’italiano conserva solo il nome ormai (dal 2016 tutte le birre a marchio Peroni infatti sono state rilevate da una multinazionale giapponese Asahi Breweries), magari la produzione, di certo non la proprietà.

Che c’entra con la Magna Grecia? Magari poco o nulla, anche perché al tempo la lavorazione del luppolo era ancora nascosta alle culture del Mediterraneo, più avvezze alla mescita di vini e olio.

Eppure, avvertiamo una certa prossimità tra i due riferimenti: qualcosa che appartiene alla nostra memoria, anche se scollegata dalle attuali condizioni di produzione.

In altre parole, esiste ancora la Magna Grecia pur figurando sulla geografia politica uno scenario completamente diverso da quello delle prime fondazioni, di coloni aristocratici ed esuli dalla Grecia.

Si pensi al caso della città di Taranto, colonia spartana dall’VIII secolo a.C., una città magnifica la cui fama recente è offuscata da altri problemi che non la sua memoria: un bel giro per il MarTa, il museo archeologico di Taranto, permette di lasciar decantare il materiale sedimentatosi nel tempo, scrupolosamente ritrovato e disposto tra le ampie sale (indiscutibile resta il fascino della tomba dell’Atleta).

Ma non c’è solo Taranto. Altre volte abbiamo fatto riferimento alla Sibaritide, ci muoviamo dunque verso la Calabria e ritroviamo ulteriori conferme in relazione alla capacità della storia di porsi continuamente in dialogo con i suoi primi interlocutori, gli uomini, non sempre in grado di custodirla come di recente è capitato proprio al Museo nazionale archeologico della Sibaritide sito a Cassano all’Ionio (Cs), vittima di un incendio doloso.

L’antica colonia di Sibari sorgeva al centro della vasta pianura alluvionale circondata dal Pollino e dalle ultime propaggini della Sila Greca, solcata dai fiumi Crati e Sybaris (odierno Coscile).
Qui nell’VII sec. a. C. gli Achei fondarono una città destinata a divenire una tra le più potenti e prospere della Magna Grecia stratificandosi su questo sito nel corso dei secoli tre città quali Sibari, Thuri, Copia, le cui importanti vestigia sono oggi conservate proprio presso il Museo della Sibaritide e presso il Parco Archeologico.

 

 

Quanto definito “Magna Grecia” al tempo si estendeva su gran parte dell’Italia meridionale

 

Diverso è il caso della colonizzazione di una intera isola quale la Sicilia: non avendo intenzione di prospettare un elenco completo delle stesse, ricordiamo allora come quanto definito “Magna Grecia” al tempo si estendeva su gran parte dell’Italia meridionale comprendendo la Campania (basta fare caso alla presenza dei musei archeologici sul territorio per certificare la stratificazione in oggetto, con Paestum e Ascea a fare da apripista), la Basilicata (dove l’area archeologica di Policoro resta particolarmente degna di menzione), la Puglia e la Calabria.

Presentare la Magna Grecia è operazione storiografica di raro significato, sviluppandosi queste colonie in maniera culturalmente ed economicamente attraente, sfruttando altresì i diversi posizionamenti nei mari interni del Mediterraneo.

Questa scheda si presenta limitata ma non limitante nei contenuti.
Il nostro invito resta quello di prendere contezza di questo patrimonio archeologico rischiarato paesaggisticamente dal contesto geografico cui tali siti appartengono di diritto; segnaliamo altresì come ricorrenti siano gli appuntamenti culturali dedicati a questa dimensione, come per il prossimo Festival della Filosofia della Magna Grecia, di prossimo svolgimento presso il complesso di San Domenico Maggiore (qui per maggiori info).

Chiudiamo, non diversamente da altre occasioni, con un brano musicale (Il parto delle nuvole pesanti, Magnagrecia, clicca qui) lo stesso cui si riferisce l’incipit, al fine di chiarire le differenze che permangono tra quel tempo sospeso e intrappolato nei resti frammentari e nei ruderi e il nostro, pregno com’è di rivendicazioni culturali senza radicamento.

 

 

17 Settembre 2021

0 responses on "La Magna Grecia"

Leave a Message

Greco e latino Copyright © 2021 Service hde P.IVA 07611461216 Tutti i diritti riservati

     logo service hde piccolo