La perifrastica attiva in latino

Share with:


Guida pratica alla perifrastica attiva

 

Nel corso di due schede diverse contiamo di illustrarti i principi che regolano due diversi costrutti che definiamo come perifrastiche, rispettivamente la perifrastica attiva e la perifrastica passiva (consulta qui la scheda).
Nel linguaggio della grammatica e della linguistica, sono chiamate forme perifrastiche quelle che sono costituite da due o più parole, da contrapporre ad altre forme dello stesso ambito semantico e morfologico formate da una sola parola.

Prima di passare alla scheda vogliamo fare un salto in televisione, riferendoci precisamente ad uno spot della TIM dove una improbabile Belen Rodriguez in qualità di docente di latino incontra il padre di uno studente impersonato da Cristian de Sica, a ribadire uno statuto di finzione rafforzato dall’improbabilità dei ruoli.

https://www.youtube.com/watch?v=BWOor9h8akw

 

La perifrastica attiva

 

Nel presentare la perifrastica attiva faccio appello alla memoria involontaria, ai miei studi della lingua francese prima, della lingua inglese poi maturati in odor di scuole medie. Ricordo con certa lucidità la prof.ssa di francese introdurci un costrutto la cui formula sarebbe stata riportata a galla dalla stessa memoria involontaria in occasione dello studio della perifrastica.
Mi riferisco all’espressione:

je suis en train de, indicante un’azione che si sta svolgendo secondo la formula del present progressif.

Di lì a poco avrei studiato il present continous in inglese e il quadro sarebbe stato più completo. Senza averne troppa cognizione di causa, mi ero confrontato con una perifrastica. Ecco il punto. Non nel senso della lingua latina, punto di arrivo di questo flashback.

 

In merito alla coniugazione della perifrastica attiva, la incontriamo quale unione di participio futuro unito alle voci del verbo sum.
A differenza dei casi precedenti, in latino indica una azione imminente (“sono sul punto di”) o una intenzione (“ho intenzione di”). In questo caso dunque, il participio sarebbe concordato con il nominativo in genere e numero al pari del verbo sum, concordato nel numero – se lo troviamo coniugato come nei modi finiti. Infatti, può capitare di trovare la costruzione della perifrastica attiva quale infinitiva, tale che il participio vada concordato all’accusativo insieme al verbo sum coniugato come infinito.

 

Piccolo schema della perifrastica attiva in latino

Nominativo + participio futuro concordato con nominativo in genere e numero + voci del verbo sum

In caso di infinitiva

Accusativo + participio futuro concordato con accusativo in genere e numero + infinito del verbo sum

 

Ricorda che il participio futuro si ricava dal tema del supino: sottrattane la desinenza –um, resta la radice cui aggiungere –urus, -ura, – urum. Si tratta dunque di procedere con la declinazione del participio secondo le regole degli aggettivi della prima classe.

 

In conclusione di scheda ti presentiamo alcuni esercizi con cui incrementare la tua manualità:

  • Imperaturus erat;
  • Lecturi fueramus;
  • Stavamo per dire;
  • Avrai avuto l’intenzione di ridere.

 

E ti lasciamo anche qualche frase, ti andrebbe di tradurle?

  • Bellum scripturus sum quod populus Romanus cum Iugurtha rege Numidarum gessit.
  • Di et semper daturi sunt et numquam accepturi.
  • Chi di voi due è disposta ad aiutarmi?
  • Il Napoli aveva intenzione di intraprendere una guerra contro la Juventus

Share with:


0 responses on "La perifrastica attiva in latino"

Leave a Message

Greco e latino Copyright © 2019 Service hde P.IVA 07611461216 Tutti i diritti riservati

      logo service hde piccolo PayPal_carte di credito