La proposizione concessiva

Share with:


La proposizione concessiva

 

Ci serviamo solitamente della proposizione concessiva nella lingua parlata, eppure non capita di rado di incontrare difficoltà nel riconoscerla in sede di analisi del periodo. Si scatenano diversi problemi a partire dalla lingua italiana, già rifacendoci al modo verbale giusto da legare alla reggente. In linea di principio la proposizione concessiva esprime una circostanza nonostante la quale si compie quanto riferito nella reggente. Come tale, può essere reale o ipotetica e trovare tanto al modo indicativo quanto al modo congiuntivo, in latino. In italiano questa proposizione può essere introdotta da alcune congiunzioni che fungono da campanello d’allarme – solitamente sebbene, benché, quantunque, nonostante.

E la proposizione concessiva in latino come si costruisce?????????

Dobbiamo fare una prima differenza e distinguere una proposizione concessiva ipotetica da una proposizione concessiva reale.

 

 

Se la concessiva è reale allora sarà introdotta da quamquam, etsi, tametsi seguite dall’indicativo. Al solito anche cum + congiuntivo può fungere da proposizione concessiva. In questo caso stai bene attento a scioglierla nel passaggio dalla forma implicita alla forma esplicita (ti consigliamo di farlo quando sei decisamente sicuro del significato funzionale di questo cum e congiuntivo, altrimenti usa il gerundio e non preoccuparti troppo)

 

ATTENZIONE

In luogo di cum, la proposizione concessiva può essere introdotta dal pronome relativo qui, quae, quod accompagnato dal congiuntivo.
Ci troviamo dunque di fronte ad una proposizione subordinata relativa impropria, a dirla tutta.

 

Ti lasciamo alcune frasi dall’italiano per esercitarti!

 

1) Sebbene ciò sia vero, tuttavia credo sia meglio nasconderlo.

 

2) Nonostante Mario dicesse il giusto, tuttavia alcuni ritenevano si dovesse trascurarlo.

 

 

 

Se la concessiva è ipotetica allora sarà introdotta dalle congiunzioni quamvis, etiamsi, licet, ut seguite dal congiuntivo in accordo alle regole della consecutio temporum.

 

1) Sebbene ciò abbia poco valore, lo dirò.

 

2) Anche se fossi mia sorella, ti rimprovererei ugualmente

 

 

ATTENZIONE

  • La congiunzione licet si costruisce con il congiuntivo presente o imperfetto;
  • Etiamsi (“anche se”) ha valore ipotetico e si costruisce solitamente col congiuntivo, dunque la si può trovare anche con l’indicativo.

Share with:


0 responses on "La proposizione concessiva"

Leave a Message

Greco e latino Copyright © 2019 Service hde P.IVA 07611461216 Tutti i diritti riservati

      logo service hde piccolo PayPal_carte di credito